Psicosi meningococco: “Non esiste nessuna emergenza di sanità pubblica”

 In News

Non esiste né alcuna emergenza di sanità pubblica sulla meningite né alcuna difficoltà di reperimento dei vaccini né alcuna interruzione nell’approvvigionamento degli stock nel nostro Paese. A confermarlo il ministero della Salute in una nota stampa.

Nel corso della riunione tecnica sull’attività di monitoraggio continuo della meningite, convocata il 5 gennaio dal direttore generale della Prevenzione sanitaria, sono stati nuovamente analizzati i dati dei casi di meningite verificatisi fino a oggi nel Paese. Con riferimento alla Regione Toscana, dove da alcuni anni esiste un numero più elevato di episodi di meningococco C rispetto alle attese, si è valutato l’andamento della casistica e concordato di proseguire con la collaborazione in atto. Si raccomanda pertanto di interloquire con il proprio medico di famiglia o con il pediatra di libera scelta per avere corrette informazioni. Presso la Asl o il distretto sanitario del vostro quartiere ci sono medici del servizio vaccinazioni che possono sempre darvi informazioni corrette. È utile ricordarvi che altre persone non mediche o messaggi mediatici non sono da considerarsi adeguate.

Commenti

Ludovico Abbaticchio
Consigliere d'Amministrazione dell'AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco), Italia, Medicina e Ricerca Scientifica, Partito Democratico (PD). Medico, Segretario Regionale del Sindacato Medici Italiani (SMI).